martedì 4 aprile 2017

Recensione "Sogni fuori dai cassetti" di Valeria de Gioia

Sonia vive in un piccolo paese nelle Marche, ha 25 anni, una laurea in Lettere, una passione per la musica e tanti sogni nei cassetti. Il più grande è quello di vivere a New York e cantare. La città americana la affascina fin da quando era piccola e finalmente ha ora la possibilità di trasferirsi grazie ad un posto di lavoro come barista presso un cafè molto noto della città. Tutto a New York le sembra perfetto: è il periodo natalizio, praticamente il suo preferito, le decorazioni la affascinano e le trasmettono tante emozioni positive; il suo lavoro le piace e se la cava molto bene con la cioccolata calda; il suo coinquilino poi, sembra un ragazzo magnifico, che le preparata i piatti più buoni e sfiziosi; inoltre i proprietari del cafè le permettono anche di esibirsi nel locale come cantante e pianista. È proprio durante una di queste serate che Sonia viene notata da un noto direttore artistico che le propone un lavoretto che potrebbe cambiarle la vita... Ma purtroppo le cose non vanno sempre come previsto, e Sonia si accorge presto che i suoi sogni sono forse troppo grandi...